Mauro Felicori, già direttore della Reggia di Caserta, ha ricevuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena l’incarico di dirigere l’unità operativa di “Ago” Modena Fabbriche Culturali. Felicori avrà il compito di coordinare le attività di “Ago” e dare attuazione al progetto culturale promosso dalla Fondazione assieme a Comune di Modena, Università di Modena e Reggio, Gallerie Estensi di Modena. Il progetto, discusso e approvato in via definitiva dal Consiglio comunale di Modena, è uno dei più ambiziosi degli ultimi anni a livello nazionale. Prevede, da un lato, la riqualificazione dell’ex Ospedale Sant’Agostino, dall’altro, il potenziamento e il rinnovamento degli Istituti presenti nel Palazzo dei Musei. L’ex Ospedale Sant’Agostino, in particolare, ospiterà la Fondazione Modena Arti Visive, i Musei Universitari, parte delle collezioni librarie della Biblioteca Estense oltre ai laboratori per lo sviluppo delle digital humanities e il FEM, laboratorio di didattica innovativa.

Laureato in Filosofia all’Università di Bologna, Felicori ha sviluppato la sua professione verso l’economia, il management e la politica della cultura. Nell’ottobre del 2015 ha fatto parte del gruppo di 20 direttori nominati nei principali musei italiani grazie alla riforma dell’ex ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini. A Felicori è stato assegnato il difficile compito di far “rinascere” la Reggia di Caserta. Dopo i tre anni della sua direzione, interrotta il 31 ottobre scorso per sopraggiunti limiti di età, i visitatori sono raddoppiati, passando dai 450 mila del 2015 ai 900 mila del 2018.

Felicori ha avviato la sua carriera professionale, come dirigente, al Comune di Bologna dove dal 2011 al 2015 è stato direttore del Dipartimento Economia e Promozione della città. Negli anni ‘90, come capo di gabinetto del sindaco, ha conquistato la nomina di Bologna a capitale europea della Cultura 2000. Ha insegnato all’Università di Genova e di Udine. Insegna in master a Bologna, Ravenna e Napoli. Ha avuto riconoscimenti da Europa Nostra Awards, Italia Nostra – Premio Francesco Arcangeli, Federculture – Cultura di gestione. Da gennaio, per un semestre, è commissario straordinario della Fondazione Ravello.

Leggi anche:

Reggia di Caserta, Felicori: mio pensionamento a causa di una legge sbagliata

Musei, Felicori: Portare avanti il discorso sull’autonomia

 

Articoli correlati