Sei un’associazione senza scopo di lucro e vuoi partecipare al ricco calendario culturale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia? Partecipa alla manifestazione di interesse e proponi il tuo progetto! Scopri come fare!

Per il secondo anno consecutivo e con l’obiettivo di proporre ai cittadini un’offerta culturale più ampia e variegata possibile, quale soluzione migliore se non pensare a un coinvolgimento diretto degli stessi cittadini? Per queste ragioni e mantenendo fede alla missione che l’istituto si è dato, ovvero promuovere i principi della Convenzione quadro del consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società (Faro 2005), il Museo ha aperto le porte alla partecipazione lanciando un bando pubblico finalizzato alla concessione gratuita degli spazi del museo per la realizzazione di eventi di alto profilo culturale presso le sedi del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Villa di Papa Giulio III e Villa Poniatowski – rivolto ad associazioni no profit, onlus e organismi similari.

Al fine di assicurare la maggiore diffusione dell’Avviso e la maggiore partecipazione possibile tra le associazioni no profit, onlus e organismi similari, il termine per la manifestazione di interesse è prorogato fino alle 12 del giorno 11 marzo 2019 (leggi il bando).

A CHI SI RIVOLGE IL BANDO

Sei un’associazione (riconosciuta e non riconosciuta), una fondazione, una cooperativa sociale, onlus e organismi similari senza scopo di lucro? Hai esperienza nell’ideazione e organizzazione di attività in campo artistico e culturale nelle seguenti tematiche: archeologia, storia dell’arte, museologia, antropologia culturale, storia antica e rinascimentale?

Vuoi proporre l’organizzazione di eventi dal carattere scientifico e/o divulgativo quali conferenze, convegni, seminari, visite guidate, performances teatrali, musicali e/o coreutiche, rievocazioni storiche, museum theatre, didattica per bambini, mostre, laboratori ecc.? Questa è l’occasione giusta per proporre il tuo progetto e vederlo realizzato in un contesto storico assolutamente eccezionale, negli spazi concessi in uso dal Museo a titolo gratuito come la Sala della Fortuna, l’Emiciclo, il Cortile centrale, Giardini e/o Ninfeo, Salone nobile, Padiglione didattico, Caffetteria e giardino, Villa Poniatowski (ulteriori spazi saranno a disposizione dalla fine del 2019, previa valutazione del progetto e delle condizioni di realizzazione).

COME PARTECIPARE

Per partecipare, oltre ad allegare la domanda, è necessario proporre un progetto (tutti i dettagli nell’Avviso) con la presentazione dettagliata dell’evento che si intende realizzare e del suo significato artistico e culturale.

Le attività culturali proposte non possono avere finalità lucrative e la fruizione al pubblico si intende sempre a titolo gratuito. I progetti saranno valutati, sentito il Comitato Scientifico del Museo, dalla Direzione del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e Villa Poniatowski sulla base di parametri di coerenza con le linee programmatiche del Museo, della valenza culturale e/o artistica, della capacità di attrarre pubblico a livello locale, nazionale, internazionale, dell’interesse per la cittadinanza, dell’esaustività delle informazioni riportate nel Progetto, della sostenibilità dello stesso sotto il profilo economico, gestionale e organizzativo.

Per approfondimenti:

Leggi l’avviso completo

Leggi anche:

Musei, Villa Giulia apre le porte alle associazioni no profit per valorizzare il patrimonio

 

Articoli correlati