La settimana della cultura in Parlamento è caratterizzata alla Camera dall’arrivo in Aula della proposta di legge sull’Open Access, mentre in commissione sbarca mercoledì il Reddito di cittadinanza. Lo stesso giorno proseguirà l’esame della pdl sulla lettura e si terranno le audizioni di Mogol (insieme alla 7° commissione del Senato) e del sottosegretario Vito Crimi sulla ricostruzione nei territori colpiti dal sisma. Giovedì sempre a Montecitorio interverrà un rappresentante del Mibac per rispondere a quattro interrogazioni. A Palazzo Madama prosegue l’esame del ddl sulla ratifica ed esecuzione dello Scambio di lettere tra Repubblica italiana e Iccrom.

LUNEDI’

Al via nell’Aula della Camera la discussione sulle linee generali della proposta di legge presentata da Luigi Gallo (M5S) sull’Open Access. Relatore per la maggioranza è Paolo Lattanzio (M5S). Il via libera della commissione Cultura a riferire favorevolmente in Aula sulla pdl è arrivata il 7 marzo.

La proposta di legge – modificata durante l’esame in sede referente – intende innovare la disciplina in materia di libero accesso alle informazioni scientifiche prodotte nell’ambito di attività di ricerca finanziate con fondi pubblici.

MARTEDI’

Alle 15 la commissione Bilancio del Senato, in sede consultiva, prosegue l’esame del disegno di legge presentato da Alberto Airola (M5S) sulla ratifica ed esecuzione dello Scambio di lettere tra Repubblica italiana e Iccrom aggiuntivo all’Accordo di Parigi del 27 aprile 1957 e allo Scambio di note del 7 gennaio 1963 sull’istituzione e lo status giuridico del Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali, fatto a Roma il 17 marzo 2017. La relatrice è la senatrice Roberta Ferrero (Lega). Il ddl è assegnato in sede referente alla commissione Esteri, che ha avviato l’esame del provvedimento il 30 gennaio. Relatore è Sergio Puglia (M5S).

La scorsa settimana Ferrero ha iniziato a illustrare il provvedimento segnalando che esso ripropone parzialmente il testo di un disegno di legge di ratifica presentato dal governo nel corso della XVII legislatura, approvato dalla Camera in prima lettura e successivamente esaminato e approvato dalla commissione Esteri del Senato senza che si completasse l’iter a causa della fine della legislatura.

Il ddl estende ai funzionari del Centro aventi nazionalità italiana l’esenzione fiscale da tutte le imposte sui salari, emolumenti e indennità loro versati a titolo di remunerazione dal Centro. Si tratta in sostanza delle imposte dirette, specificatamente IRPEF e relative addizionali regionale e comunale gravanti sugli emolumenti, il cui onere annuo, in conseguenza delle minori entrate, viene stimato in 500 mila euro a decorrere dal 2019.  Inoltre, lo scambio di lettere del 17 marzo prevede che, a totale saldo delle somme dovute ai sensi dell’articolo 2 dell’Accordo di Parigi del 27 aprile 1957, lo Stato italiano versi in una soluzione al Centro la cifra di un milione di euro per la manutenzione della sede, con onere interamente a carico dell’esercizio 2019.

Il sottosegretario al ministero dell’Economia, Alessio Villarosa ha consegnato una relazione tecnica positivamente verificata sul provvedimento in esame.

MERCOLEDI’

REDDITO DI CITTADINANZA

Alle 9,30 la VII commissione è chiamata a dare il suo parere al Reddito di cittadinanza. Relatrice è Lucia Azzolina (M5S). Il provvedimento ha già ricevuto il via libera di Palazzo Madama il 27 febbraio.

L’articolo 4 è dedicato al “Patto per il lavoro e Patto per l’inclusione Sociale” e prevede che “l’erogazione del beneficio è condizionata alla dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro da parte dei componenti il nucleo familiare maggiorenni, nonché all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti finalizzati all’inserimento nel mercato del lavoro e all’inclusione sociale”.

Il comma 15 specifica che “in coerenza con le competenze professionali del beneficiario e con quelle acquisite in ambito formale, non formale e informale, nonché in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso del colloquio sostenuto presso il centro per l’impiego ovvero presso i servizi dei comuni, il beneficiario è tenuto ad offrire nell’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale la propria disponibilità per la partecipazione a progetti a titolarità dei comuni, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni.

LIBRO E LETTURA

A seguire, riprende in commissione l’esame della proposta di legge “Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura”. Relatrice è la capogruppo M5S in commissione, Alessandra Carbonaro. Nelle scorse settimane alla pdl iniziale di Flavia Piccoli Nardelli (Pd) sono state abbinate anche quelle di Daniele Belotti (Lega) e Federico Mollicone (Fdi).

Nel corso dell’ultima seduta è stato chiesto anche l’abbinamento della pdl di Paola Frassinetti, sempre di Fratelli d’Italia, per la promozione della lettura di opere letterarie italiane da parte degli studenti.

Dovrebbe essere poi depositata anche una proposta di Forza Italia, a prima firma Luigi Casciello, che interviene a favore delle librerie indipendenti e – con particolare attenzione – delle biblioteche scolastiche. Manca ancora all’appello il progetto di legge del Movimento 5 Stelle che, presumibilmente, arriverà come ultimo, andando a intervenire anche su eventuali spazi non coperti dalle altre proposte.

AUDIZIONE MOGOL

Alle 14 le commissioni Cultura di Camera e Senato riunite svolgeranno l’audizione informale del presidente della Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE), maestro Giulio Rapetti Mogol. L’audizione si terrà presso la commissione Difesa di Palazzo Madama.

AUDIZIONE CRIMI

Alle 14,15 si terrà in commissione Ambiente l’audizione del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Vito Crimi, sui processi di ricostruzione relativi ai territori dei comuni interessati dagli eventi sismici verificatisi nella regione Abruzzo a partire dal 6 aprile 2009 e dei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 (leggi).

Alle 14,30 la commissione Esteri, in sede referente, esamina il disegno di legge sulla ratifica ed esecuzione dello Scambio di lettere tra Repubblica italiana e Iccrom.

GIOVEDI’

Giornata di interrogazioni in commissione Cultura. Dalle 13,15 interverrà un esponente del Mibac per rispondere a: Michele Bordo (Pd) sulla realizzazione del parco Campi Diomedei, Foggia (leggi); Tommaso Foti (Fdi) sulla sede dell’Archivio di Stato di Piacenza (leggi); Emanuele Fiano (Pd) sui lavori di riqualificazione del Giardino dei Giusti del comune di Milano (leggi); Rosa Menga (M5S) sull’aggiudicazione del “Tesoretto di Ordona” e dei “Ricami del Guerriero”.

Leggi anche:

Open Access, M5S: conoscenza deve essere pubblica e condivisa

Cultura, Lattanzio (M5S): Legge su open access non controlla né Rai né scienza

Articoli correlati