"Non possiamo che esprimere grande soddisfazione per l’importante passo compiuto dal Governo ieri sera in Parlamento. La battaglia che oramai da diversi anni portiamo avanti per il riconoscimento dei Live Club come imprese e centri artistici culturali riguarda non solo chi aderisce alla nostra Associazione di Categoria, ma tutti quei gestori che quotidianamente sono alle prese con la burocrazia ed il vuoto normativo che li circonda". Lo dichiara Marco Manzella, presidente di KeepOn Live, commentando l'ordine del giorno a prima firma Alessandra Carbonaro (M5S) accolto nel corso dell'esame del Dl Cultura alla Camera. L'odg, in particolare, impegna il governo a “valutare l’opportunità di introdurre misure per il riconoscimento dei Live Club quali luoghi di promozione artistica, culturale e sociale, anche attraverso l’istituzione di un elenco presso il Ministero per i beni e le attività culturali” (leggi).

"Per noi che ogni giorno lavoriamo insieme ai nostri associati per dare risposte alle loro esigenze, alle loro richieste di tutela e per il riconoscimento del valore della musica dal vivo - aggiunge Manzella - questa non può che essere l’alba di un nuovo inizio per tutta la categoria. Ora non siamo più invisibili e contiamo anche agli occhi delle Istituzioni".

 

Articoli correlati