A un mese dalla pubblicazione della graduatoria, prendono l’avvio i 17 progetti vincitori della seconda edizione del Premio Creative Living Lab, organizzato dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (DGAAP) del MiBAC. Ogni progetto dovrà svilupparsi nell’arco dei prossimi 6 mesi.

Il Premio è un'iniziativa volta alla rigenerazione urbana condivisa dei luoghi periferici, per la realizzazione di attività innovative in ambito culturale e creativo, orientate alla riqualificazione e alla trasformazione di spazi interstiziali, aree o edifici abbandonati o dismessi e zone di verde non curate. Hanno partecipato al bando 208 progetti relativi alla creazione di workshop, seminari di arti performative, esposizioni, laboratori artistici, presentati da enti locali, associazioni e fondazioni attivi nel campo della rigenerazione delle periferie urbane.

Come previsto dal bando, i soggetti proponenti hanno focalizzato i loro progetti con l’obiettivo di migliorare la fruizione e la qualità dei luoghi individuati, di incentivare l’attivazione di percorsi di partecipazione e autocostruzione attraverso il coinvolgimento di soggetti attivi sul territorio e di promuovere un sistema di autorganizzazione dal basso, tale da favorire un processo di empowerment e di riappropriazione nelle comunità coinvolte.

Per questa seconda edizione del Premio, sono stati messi a disposizione 600mila euro, per un massimo di 35mila euro per ciascun progetto.

 

Articoli correlati