È attivo il bando della seconda edizione del Premio Mosca che offre a due giovani curatori italiani la possibilità di vivere 6 mesi a Mosca (fine gennaio 2020 - fine luglio 2020) con due borse di studio da 1.800 euro l’una.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro il 21 ottobre 2019, corredata dei relativi allegati necessari descritti dal bando, all’indirizzo email premio.mosca2@gmail.com . Dovranno essere inviate, tra i documenti richiesti, almeno due lettere di presentazione del candidato e della sua attività di curatore, redatte da esperti del mondo dell’arte e dell’architettura contemporanea. 

L’iniziativa è promossa dalla Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero per i Beni culturali con il Ministero degli Affari Esteri e l’Istituto italiano di Cultura di Mosca e vede la collaborazione della Fondazione V-A-C.

REQUISITI DEI CANDIDATI

Requisiti essenziali per la partecipazione sono l’essere cittadini italiani nati dopo il 31 dicembre 1984. I candidati devono essere laureati in architettura, storia dell’arte, filosofia, sociologia, conservazione dei beni culturali o materie affini.

Essi devono poter dimostrare, tramite curriculum, di aver svolto un’attività curatoriale da almeno tre anni e di avere una buona conoscenza della lingua inglese. La conoscenza del russo costituirà titolo preferenziale. 

Non possono partecipare alle selezioni i dipendenti – nonché i parenti e gli affini fino al secondo grado - degli enti banditori, compresa la Fondazione V-A-C. I curatori facenti parte di un gruppo potranno inviare domanda solo individualmente.

PROCEDURE DI SELEZIONE 

Il Premio verrà assegnato da una Commissione internazionale composta da tre membri nominati ciascuno rispettivamente dalla DGAAP, dall’Istituto Italiano di Cultura di Mosca e dalla Fondazione V-A-C. I nomi dei componenti della Commissione saranno pubblicati sui siti istituzionali degli enti promotori dopo la scadenza dei termini di presentazione delle domande di partecipazione.

La Commissione si riunirà entro 30 giorni dalla scadenza del bando. Le decisioni della Commissione saranno comunicate ai due interessati selezionati  e i nominativi dei vincitori delle due borse di studio verranno resi noti sugli stessi siti istituzionali.

IL PREMIO MOSCA

Il programma di residenze è rivolto ai curatori italiani emergenti. Il periodo di sei mesi a Mosca permetterà ai vincitori di approfondire le proprie capacità curatoriali a contatto con l’ambiente culturale e artistico della città. I curatori vincitori, affiancando lo staff dell’istituzione, avranno l’opportunità di collaborare all’organizzazione delle attività culturali in programmazione alla Fondazione V-A-C.  Al termine della residenza sarà richiesta una relazione sull’attività svolta. 

Le due borse di studio saranno assegnate preferibilmente una di architettura e una di arti visive e prevedono una serie di benefici. Innanzitutto, come detto, un assegno mensile pari a euro 1.800 euro mensili per il vitto e a rimborso spese delle attività da svolgere presso la Fondazione V-A-C. È prevista poi la disponibilità di due alloggi e di due biglietti aereo A/R per Mosca dall’Italia. Il Premio garantisce la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti. 
 

Approfondimenti

 

Articoli correlati