“Si parte. Oggi come relatore ho coordinato la riunione degli europarlamentari impegnati su Europa Creativa, la misura comunitaria rivolta al sostegno di arti visive, performative e innovazione”. Lo scrive su Facebook Massimiliano Smeriglio, europarlamentare del Pd e membro della commissione Cultura a Bruxelles. “Un lavoro di approfondimento – lo definisce Smeriglio - per affrontare al meglio il negoziato con il Consiglio europeo e la Commissione”. Secondo l’europarlamentare, nominato nel luglio scorso relatore generale del dossier Europa Creativa, bisogna “fare presto e fare bene, difendendo le risorse e i bandi su cinema Media e Cult. In Europa, dalla parte della cultura”.

Relatrice del programma faro per la cultura in Ue nella scorsa legislatura fu Silvia Costa, ex europarlamentare del Pd. Nel marzo scorso il Parlamento europeo ha dato il via libera al “nuovo” Europa Creativa 2021-2027 con un budget che è aumentato – anche grazie all’europarlamentare dem - da 1,4 a 2,8 miliardi di euro. L’obiettivo del programma è quello di sostenere progetti culturali, artistici, creativi, audiovisivi, con valore aggiunto europeo, che possano circolare in più paesi dell’Unione Europea e anche fuori dell’Europa rafforzando anche la dimensione economica e la competitività UE in questo campo.

 

Articoli correlati