Raccontare il museo attraverso il suo patrimonio. È questo il filo conduttore delle iniziative che si terranno sabato 21 settembre e domenica 22 settembre, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio – GEP. Il prossimo fine settimane si celebrano in tutta Italia le GEP che quest’anno sono ispirate al tema “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”.

“Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”, tema scelto dal Mibac retto dal ministro Dario Franceschini, interpreta lo slogan “Arts and entertainment” individuato in sede europea per gli European Heritage Days e rappresenta un’occasione per riflettere sul benessere che deriva dall’esperienza culturale e sui benefici che la fruizione del patrimonio culturale può determinare in termini di divertimento, condivisione, sperimentazione ed evasione.

La Reggia di Caserta ha deciso di aderire con un ricco calendario di eventi durante l’apertura ordinaria dalle 8:30 alle 19:30 per gli Appartamenti Reali (con chiusura della biglietteria alle 18:45), dalle 8:30 alle 19:00 per il Parco (ultimo ingresso alle 18:00), dalle 8:30 alle 18:00 per il Giardino Inglese (ultimo ingresso alle 17:00) e con l’apertura straordinaria degli Appartamenti Reali sabato 21 settembre dalle 20:00 alle 22:30, per un massimo di 2.000 ingressi, al costo simbolico di 1 euro.

La Reggia di Caserta narrerà il suo patrimonio attraverso alcuni suoi gioielli più rappresentativi: l’archivio, gli oggetti di collezione, le architetture e il verde storico.

Questo il calendario delle iniziative:

Sabato dalle 9:00 alle 13:00, domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30 – Incontro all’Archivio storico Archivio Storico | Storie di migrazioni: schiavi, talenti e stranieri in patria Nell’archivio storico saranno in mostra documenti che illustrano la condizione degli “stranieri” giunti nel Regno di Napoli e sotto la corona dei Savoia. Attraverso le carte in mostra, datate dal XVIII alla prima metà del XX secolo, saranno raccontate le storie di uomini catturati e costretti in catene, e di altri che, giunti su invito reale, vennero acclamati e celebrati per il proprio talento. Preziosa la collaborazione degli Archivi di Stato di Napoli e Cagliari e della Biblioteca Universitaria di Napoli.

Sabato dalle 10:30 alle 13:30, domenica dalle 10:30 alle 13:30 – Incontro al Laboratorio per i Beni Archivistici e Librari Laboratorio di Restauro per i Beni Archivistici e Librari | Work in Progress. Cantieri di restauro aperti al pubblico. La Platea del Sito di San Leucio I restauratori del Laboratorio di restauro per i Beni Archivistici e Librari presenteranno i lavori in corso, tra cui quello della Platea del Real Sito di San Leucio, risalente al 1830. Il personale di laboratorio illustrerà l’iter procedurale di tutti gli altri restauri, anche attraverso dimostrazioni pratiche. Ai visitatori che lo vorranno, poi, sotto la guida esperta del personale del laboratorio, sarà data la possibilità di imparare a cucire un libro antico.

Sabato dalle 20:00 alle 22:30 – Incontro in Quadreria Raccontare il museo | Leonardo che presenta il progetto del cenacolo a Ludovico il Moro. Nella Quadreria, ai visitatori verrà narrata la storia del dipinto di Francesco Podesti, “Leonardo che illustra il progetto del Cenacolo al Duca di Milano”. L’iniziativa mira a raccontare le vicissitudini dell’opera all’epoca di Ferdinando II.

Sabato dalle 20:00 alle 22:30 – Incontro agli Appartamenti Reali Raccontare il museo. Il Quarto di Ferdinando IV e di Maria Carolina. I visitatori verranno accompagnati nel Quarto di Ferdinando IV e di Maria Carolina e verrà loro narrata la storia dei luoghi fino a giungere alle sale delle Vedute Hacker, dove verrà illustrata la collezione

Sabato dalle 10:30 – Sala di Alessandro Teatralizzazione in costume| “Vite segrete - Ferdinando e Carolina”. Nella sala di Alessandro, andrà in scena la teatralizzazione in costume “Vite segrete - Ferdinando e Carolina”. Lo spettacolo seguirà il filo rosso dei celebri versi di Catullo “Odio e amo. Ti chiedi come io faccia”, il rapporto tra re Ferdinando IV e Maria Carolina nel quotidiano della famiglia, nella rappresentazione pubblica, nelle intuizioni politiche e culturali. L’evento rientra nel progetto “Comunicare il sito Unesco e i musei del territorio: identità visiva e presenza on line – Emozioni e suggestioni borboniche, musiche, storie, giochi e sapori nel sito Unesco di Caserta e nei musei del territorio”

Domenica dalle 10:00 alle 13:00 – Incontro alla Castelluccia Parco Reale | Le architetture del Bosco vecchio: la Castelluccia si racconta Narrazione guidata al Bosco Vecchio e alla Castelluccia. Il Bosco vecchio rappresenta la porzione che forse più delle altre conserva evidenti i segni delle trasformazioni del tempo. L’obiettivo della visita è proprio quello di riscoprire l’area, leggendone i caratteri distintivi e le trasformazioni attraverso l’analisi delle architetture, la ricerca d’archivio e le fonti iconografiche. La prima architettura di cui si propone un approfondimento critico nel corso sarà la Castelluccia, luogo di gioco, di svago e di diletto e giardino di delizie.

Domenica dalle 10:00 alle 13:00 – Incontro all’ingresso del Parco Reale. Parco Reale | Un due tre ... Scopri che albero è. Impariamo a ri-conoscere con il tatto e l'olfatto gli alberi e gli arbusti del Bosco Vecchio e della Castelluccia. Con punto di partenza all’ingresso del Parco e di arrivo ai giardini della Castelluccia, attraversando il Bosco Vecchio, i partecipanti potranno toccare ed annusare campioni botanici freschi ed essiccati delle specie più rappresentative ed abbracciare alcuni dei grandi alberi divenuti dei veri e propri monumenti viventi. Ad ogni visitatore verrà consegnata una mappa del Bosco vecchio per seguire il percorso di visita e segnare la posizione degli alberi e degli arbusti individuati durante la visita. Si consiglia abbigliamento comodo e scarpe basse.

Sabato e domenica negli orari di apertura del Parco Reale – Fontana dei Delfini Parco Reale | Un due tre ... Arte! E per magia si apre il passaggio segreto della Fontana dei Delfini. I partecipanti potranno percorrere la "galleria" sotto la Fontana dei Delfini. La "galleria" attraversa la base della scogliera lasciando intravedere il lungo canale d'acqua sottostante. Il percorso svela al visitatore un mondo sotterraneo di acqua, pietra, muschio e figure vegetali. Il percorso sarà accessibile sabato e domenica, negli orari di apertura del Parco della Reggia di Caserta.

Sabato e domenica dalle 10:00 alle 17:30 – Incontro al Giardino Inglese Giardino Inglese | Kundalini Yoga Vivi verde pensa verde Il programma, a cura dell’Aics Napoli (Associazione italiana cultura e sport) e della Reggia di Caserta presentano la terza edizione dell’iniziativa “Kundalini Yoga alla Reggia” dal titolo “Vivi verde pensa verde”, prevede percorsi di pratica yogica come lezioni yoga per adulti, breathwalking (yoga camminato), lezioni di yoga bimbi e family, yoga in gravidanza, meditazioni in movimento, shakti dance, coro mantra, bagno di gong, seminari sul rapporto piante / yoga / energia verde.

È possibile seguire l’iniziativa sui canali social di reggiadicaserta e EHDays. Per partecipare gli hashtag ufficiali sono: #EHDs #GEP2019 #UnduetreArte #museitaliani Il costo del biglietto di ingresso per l’apertura negli orari ordinari è di 14 euro per Appartamenti, Parco e Giardino Inglese, 9 euro solo per Parco e Giardino Inglese, 3 euro per gli Appartamenti dopo le 17:00, 2 euro dai 18 ai 25 anni (non compiuti) e ingresso gratuito fino ai 18 anni, mentre per l’apertura straordinaria degli Appartamenti Reali, sabato 21 settembre dalle 20:00 alle 22:30, il costo è di 1 euro. Nel costo del biglietto è inclusa la partecipazione a tutte le attività in programma.

L’ingresso, sabato 21 settembre dalle 20:00 alle 22:30, sarà consentito ad un massimo di 2.000 persone. La biglietteria chiuderà alle 21:30. Non è prevista prenotazione.

Leggi anche:

 

Articoli correlati