Il ritrovamento di alcuni reperti archeologici a Castellammare di Stabia “è un evento che è seguito con attenzione dal ministero attraverso l'operato della soprintendenza, che nel corso di questi ultimi mesi ha promosso una serie di incontri sia con la società EAV sia con il comune di Castellammare al fine di giungere a soluzioni alternative che, nel rispetto delle emergenze antiche, consentano...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati