“Suscita profonda preoccupazione la triste vicenda che sta riguardando uno dei teatri più belli e prestigiosi d'Italia, il Bellini di Catania. Questo storico teatro rischia di chiudere! Come parlamentare di Commissione Cultura e direttore d'orchestra sono indignato e turbato”. Lo scrive su Facebook il deputato Michele Nitti (M5S) della commissione Cultura della Camera.

“Pensare che oggi, con gli enormi problemi di disagio e degrado sociale, con gli allarmanti dati sulla povertà culturale, si possa anche solo lontanamente immaginare di mettere in difficoltà economica un Teatro, provocandone la chiusura, è una follia. Va quanto prima sbloccata la situazione di stallo istituzionale che si è creata e attivato, con la massima urgenza, un tavolo fra tutti i soggetti coinvolti (Comune, Città metropolitana, Regione); un tavolo che scongiuri nel modo più risoluto e inequivocabile la chiusura anche solo temporanea, anche solo per un giorno, dell'attività di questo Teatro”.

“I lavoratori – prosegue Nitti - non meritano il procrastinarsi di questa situazione, i cittadini non meritano di vedersi preclusa la possibilità di accedere al loro patrimonio artistico e culturale. Che si finisca, una volta per tutte, di considerare la cultura come un costo per la società! La cultura è un bisogno primario, un diritto per tutti i cittadini”.

“Mi appello indistintamente a tutte le istituzioni che sono responsabili della vita e dell'esistenza del Bellini, perché dimostrino di avere una precisa coscienza della funzione di questo Teatro, non solo considerandolo luogo di lavoro per centinaia di professionisti, ma anche e soprattutto come una necessità collettiva, come un bisogno dei cittadini, come un servizio alla collettività”, conclude il deputato.

 

Articoli correlati