“Il Teatro Bellini non può e non deve chiudere. Il Mibact segue con la massima attenzione la vicenda, ma il teatro è un ente autonomo regionale e quindi è il governo regionale che deve trovare una soluzione, assicurando i fondi necessari per il prosieguo delle attività e per il pagamento degli stipendi ai dipendenti”. Lo afferma il Sottosegretario ai beni culturali Anna Laura Orrico, che aggiunge: “Il Bellini è uno dei simboli di Catania e dell’intera Sicilia, un presidio culturale di immenso valore ma anche una realtà con oltre 400 dipendenti in pianta organica, che dunque dà lavoro a molte persone. La profonda crisi finanziaria in cui versa è dovuta al taglio dei finanziamenti regionali. Il Ministero la sua parte l’ha fatta, assegnando anche per il 2019 il contributo FUS a sostegno delle attività del teatro. Ora – conclude Orrico – tocca al governo regionale intervenire con urgenza. I tempi sono strettissimi e non bastano le parole, servono subito fatti”.

 

Articoli correlati