“Certo che il progetto di Ventotene andrà avanti. Il suo valore simbolico è enorme e qualsiasi difficoltà sarà superata”. Così il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha risposto al leader di Italia Viva, Matteo Renzi, che dal palco della Leopolda ha rivolto un appello al titolare del Collegio Romano e al segretario del Pd, Nicola Zingaretti: “Noi abbiamo messo 80 milioni di euro per ristrutturare il carcere di Ventotene, il luogo in cui Spinelli scrisse il manifesto dell'Europa”, ha ricordato l’ex premier. “A loro dico facciamo ripartire il progetto Ventotene, facciamo di quel luogo il luogo dell'Europa, anche da partiti diversi i soldi ci sono già”.

Immediata la replica di Franceschini: “Purtroppo nell’ultimo anno il percorso si era inspiegabilmente arenato, ma appena ritornato al ministero ho cercato di capire le difficoltà, ho parlato con il Sindaco, con Zingaretti come Presidente della Regione Lazio, con il Ministro Provenzano e quindi ho proposto con una lettera del 17 ottobre al Presidente del Consiglio la nomina di un commissario per seguire e accelerare l’iter del progetto già finanziato con 70 milioni di euro”.

 

Articoli correlati