Raccontare l'importanza della lettura con una storia a fumetti. È la sfida che lancia la Regione Toscana ai giovani delle prime due classi delle secondarie di secondo grado con il concorso per soggetto di storia a fumetti 'Se leggi colori la tua vita'.

L'iniziativa, alla quale hanno aderito anche il Salone Internazionale del Libro di Torino e Lucca Comics & Games, si inserisce nelle politiche regionali finalizzate a promuovere l'accesso alla lettura da parte di un pubblico più ampio, in questo caso con particolare attenzione alle giovani generazioni. Ed è per questo motivo che la Regione ha approvato il Patto per la lettura, il documento di indirizzo rivolto a tutti i soggetti della filiera del libro sottoscritto per promuovere la lettura in modo coordinato, organico e trasversale e fare in modo che questa diventi un'abitudine sociale quotidiana.

L'attuazione del Patto è accompagnata da una capillare campagna promozionale che, invitando alla lettura, la propone come una risorsa e uno strumento chiave per 'inondare' di colore la vita delle persone, la società e il mondo. Ecco perché lo slogan 'Se leggi colori la tua vita'.

"Avvicinare i cittadini alla cultura - sottolinea la vicepresidente Monica Barni - è un tema al centro della Regione Toscana, ed in questa direzione va anche il nostro impegno nel portare avanti un'azione coordinata e continuativa di promozione della lettura. Questo è l'obiettivo del Patto regionale della lettura, che abbiamo sottoscritto proprio quest'anno con tutti i soggetti della filiera del libro, ed il concorso 'Se leggi colori la tua vita' è una delle azioni concrete del Patto. Grazie all'alleanza con Lucca Comics & Games a il Salone del Libro di Torino, siamo riusciti a mettere in piedi un concorso rivolto al pubblico giovane che affronta il fumetto, uno dei tanti generi letterari che nella loro varietà sono tutti catalizzatori di inviti alla lettura. Ai giovani lanciamo una duplice sfida: con la creatività da re vita a una storia da un lato, e dall'altro interpretare e raccontare l'importanza della lettura diffondendo il messaggio che leggere è un valore sociale e civile".

Il Concorso

I soggetti presentati dai partecipanti potranno riguardare storie di vario genere, di vita quotidiana, di fantasia, d'avventura, biografica, ma il tema del soggetto dovrà ispirarsi al Patto regionale per la lettura.

Sette i punti che lo sintetizzano: leggere è un tuo diritto, la lettura ti rende libero, puoi leggere con gli strumenti che preferisci, la biblioteca ti accoglie, puoi trovare il tuo libro in tanti luoghi diversi, quando leggi sei tu il protagonista, e con la lettura cambi te stesso e contribuisci a cambiare il tuo paese.

I partecipanti dovranno elaborare un soggetto che poi sarà adattato a fumetti da un autore e da un disegnatore professionisti ma dovrà contenere tutte le fasi salienti (personaggi, dove e quando si svolge la storia, azioni, scopi..) senza dialoghi e nella forma presente.

I soggetti presentati verranno valutati da una Giuria composta da esperti del settore e i progetti migliori saranno quelli che risponderanno meglio alle finalità del Patto regionale per la lettura. Saranno designati due gruppi di vincitori che verranno premiati al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 14 al 18 maggio 2020.

Il primo gruppo si aggiudicherà la realizzazione della storia a fumetti tratta dal proprio soggetto ad opera di sceneggiatori e disegnatori esperti. Il fumetto sarà pubblicato entro l'anno scolastico 2019/2020 e presentato nell'ambito del programma di incontri del Salone di Torino all'interno dello stand istituzionale della Regione Toscana. Il secondo gruppo si aggiudicherà la possibilità di partecipare ad un workshop sul fumetto curato da autori e disegnatori professionisti che si terrà presso lo stand di Lucca Comics & Games al Salone di Torino.

 

Articoli correlati