Si svolgerà fino al 16 novembre 2019 la XVII edizione del MittelCinemaFest – Festival Centro Europeo del Cinema Italiano, diventato nel corso degli anni un evento sempre più atteso, sicuramente il più importante festival per la diffusione del cinema italiano nella Mitteleuropa. Nel corso del Festival il pubblico ungherese potrà vedere 14 film italiani recentissimi, alcuni ancora non presenti nelle sale italiane, in lingua originale con sottotitoli ungheresi.

Il Festival è promosso ed organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Budapest e dall’Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con il Cinema Puskin, il Cinema Tabán, e con i distributori ungheresi Cinenuovo, Mozinet e ADS Service. Oltre alle proiezioni nella capitale ungherese alcuni film verranno presentati anche nei cinema delle città ungheresi di Seghedino e Debrecen. Ad inaugurare il Festival sarà il film Il traditore di Marco Bellocchio (6 novembre, ore 19.30), film italiano candidato per la corsa agli Oscar del 2020 come miglior film straniero. Altri film in programma sono Dafne di Federico Bondi, premiato alla Berlinale del 2019 (15 novembre, ore 18.00), La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi (12 novembre, ore 19.30), Figlia mia di Laura Bispuri, elogiato in numerosi festival, e Maternal di Maura Delpero, premiato al Film Festival di San Sebastian.

Da non dimenticare inoltre i collegamenti fra Italia e Ungheria che caratterizzano alcuni film, nel corso del Festival verrà infatti presentato il film d’animazione La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti, in parte prodotto presso gli Studi per film d’animazione di Kecskemét in Ungheria, ma si proietterà anche La legge degli spazi bianchi di Mauro Caputo, adattamento cinematografico del romanzo di Giorgio Pressburger, scrittore e regista italo-ungherese. Tra gli ospiti di quest’anno segnaliamo la partecipazione del regista Mauro Caputo (La legge degli spazi bianchi) , nonché del regista del film Un’avventura Marco Danieli e di Leonardo d’Agostini, regista del film Il campione.

Saranno inoltre presenti due giovanissimi attori: il protagonista del film Sole Claudio Segaluscio e una della protagoniste del film Maternal, Lidiya Liberman, entrambi interpreti di due storie in cui si raccontano la maternità ed il miracolo della nascita, sebbene visti sotto aspetti diversi.

 

Articoli correlati