Castelli, ville, palazzi storici e scuole che tornano alla loro bellezza e funzione. La Regione Emilia Romagna stanzia altri due milioni di euro per finanziare sette interventi significativi per il recupero, la qualificazione, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio pubblico storico e culturale esistente.

A dicembre 2018, a conclusione dell’istruttoria di ammissibilità, erano stati ritenuti idonei 27 progetti, assegnando contributi ai primi 18, ritenuti prioritari, per un totale di 4.143.000 euro. Era stato anche deciso di mantenere valido per il 2019 il restante elenco dei progetti che rispondevano ai criteri di priorità stabiliti dalla Giunta, nel caso in cui ulteriori risorse finanziarie si rendessero disponibili. Con l’assestamento di bilancio si è potuto quindi completare il quadro, finanziando i progetti rimanenti, presentati da Enti locali, in attuazione del bando relativo alla Legge regionale 40/98. Il finanziamento raggiunge complessivamente 6,143 milioni nel  biennio 2018- 2019.

“E un risultato decisamente positivo per la conservazione e il riuso di strutture storiche di grande fascino destinate ad attività prevalentemente culturali- ha commentato l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti-. Lo sforzo dell’amministrazione regionale restituisce ai cittadini la possibilità di fruire in sicurezza i beni storici che appartengono alle comunità, in particolare di piccole e medie dimensioni”.

I finanziamenti andranno: a un intervento di conservazione e riuso di Villa Braghieri a Castel San Giovanni (Pc); alla manutenzione straordinaria alla copertura del museo etnografico Laborantes di Castelluccio nel Comune di Alto Reno Terme,  che fa parte del Castello Manservisi  (Bo); al completamento e miglioramento della fruibilità dell'edificio ex scuola elementare Edmondo De Amicis, ora destinato a pinacoteca e biblioteca comunale a Pieve di Cento (Bo);  al consolidamento e recupero delle cortine esterne dell'Orecchione traditore, della Gola del puntone nella Rocca di Castrocaro Terme (Fc);  alla manutenzione straordinaria ed adeguamento impianti del "Museo del territorio"di Longiano (Rn); alla riqualificazione e miglioramento della fruibilità del Palazzo Gulinelli, sede del Centro comunale polivalente e Biblioteca comunale di Portomaggiore (Fe) ed infine ai lavori di recupero della Villa Rabboni-Cassini a Sant'Agostino, residenza storica e biblioteca comunale nel Comune Terre del Reno (Fe). La realizzazione dei progetti è da attuarsi nel periodo 2019-2021.

 

Articoli correlati