Piano panchine agli Uffizi. Da oggi in Galleria ci sono 70 nuove panche, in legno e cuoio, realizzate per accogliere in media 5 persone ciascuna: comode, di struttura robusta e di design contemporaneo (ma in linea con l’architettura dell’edificio vasariano) sono state collocate in corrispondenza di ogni finestra al secondo piano del Museo, andando a sostituire ed ampliare le vecchie sedute (per un centinaio di posti) in uso da oltre 20 anni.

Si tratta del secondo atto dell’operazione di estensione del ‘parco panchine’ agli Uffizi, cominciata lo scorso anno: nel febbraio 2018 ne furono collocate 78 (la maggior parte da 4 posti ciascuna) al primo piano, dove in precedenza non ve ne era nessuna.

“Fino a pochi anni fa in tutto il museo c’era solo un centinaio di posti a sedere, e in genere non nelle prossimità delle opere d’arte. Adesso ne abbiamo oltre 650 – commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidt – è un altro deciso passo avanti nella nostra missione di creare una Galleria sempre più a misura delle esigenze dei visitatori”.

Anche a Palazzo Pitti è in corso un piano di aumento delle panchine: appena lo scorso luglio al terzo piano della reggia granducale ne sono state installate 41, delle quali 30 all’interno della Galleria di arte moderna, per un totale di 123 nuovi posti nuovi a sedere. Complessivamente, dunque, tra gli Uffizi e Palazzo Pitti sono ora a disposizione del pubblico oltre mille sedute. 

 

Articoli correlati