Dal 27 al 29 novembre, Cultur-e parteciperà a RO.ME – Museum Exhibition 2019, manifestazione dedicata a musei, luoghi e destinazioni culturali. L’iniziativa sarà ospitata negli spazi della Nuova Fiera di Roma in via Portuense 1645.

Con uno storico clienti di alto profilo come Treccani, Musei Vaticani, Pompei, ENIT e Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’agenzia indipendente ha scelto di partecipare all’evento per promuovere i suoi servizi di comunicazione basati su una metodologia editoriale evoluta e su innovative tecniche di social intelligence applicate al settore della comunicazione culturale.

Venerdì 29 novembre dalle ore 11 alle 13, Annalaura Ruffolo, Project Manager Cultur-e, e Filippo Tansini, Social Media Analyst Cultur-e, terranno una learning room dal titolo “Heritage in the digital age – Saper leggere la rete per riscrivere la comunicazione culturale. Una comunicazione che nasce dai dati, viaggia su tutti i canali e cresce attraverso le reti sociali”. 

La learning room di RO.ME è uno spazio professionalizzante gestito da esperti e formatori internazionali qualificati e dedicato a istituzioni, operatori e aziende che potranno potenziare le proprie competenze tecnico-specialistiche su strategie, processi e strumenti con solidi benchmark di mercato. Lo stand Cultur-e sarà situato all’interno del padiglione 7, postazione E19. 

CULTUR-E

Agenzia digital fondata nel 2001, Cultur-e ha esperienza in progetti sui media digitali per grandi aziende e istituzioni. Le strategie a sostegno del business sono basate sull’analisi dei dati e sull’uso integrato e sinergico dei canali, puntando su centralità del contenuto e coinvolgimento delle persone. Cultur-e ha sede a Roma, Milano e Cagliari.
 

 

Articoli correlati