Riattivata la cabina di regia presso il Mibact per l'analisi e il monitoraggio delle attività della società in house Ales Spa. Il ministro Dario Franceschini ha rimesso mano alla composizione, agli obiettivi e al funzionamento della cabina di regia che era stata istituita a febbraio 2019 dal suo predecessore Alberto Bonisoli. Nel decreto dell'ex ministro però venivano indicati direttamente i nomi dei membri dell'organo: dall'ex capo di gabinetto Tiziana Coccoluto (che ne aveva la presidenza) al segretario generale Giovanni Panebianco, dal capo dell'ufficio legislativo Lorenzo D'Ascia ai direttori Bilancio e Organizzazione del ministero. I primi tre sono ormai fuoriusciti dal Collegio Romano, pertanto Franceschini nel rimettere mano alla composizione ha voluto evitare riferimenti diretti alle persone limitandosi a indicare i ruoli previsti. 

Quindi nella nuova composizione entrano il segretario generale (che ha la presidenza della Cabina di regia), il direttore generale Bilancio, il direttore Organizzazione, il direttore del servizio I del Segretariato generale e i direttori dei servizi II della Dg Bilancio e della Dg Organizzazione. 

La cabina di regia può svolgere attività istruttoria e di raccolta, valutazione ed elaborazione di dati e documenti, al fine di acquisire le informazioni necessarie per lo svolgimento della propria attività. Può anche svolgere audizioni e può chiedere contributi e approfondimenti su specifiche tematiche ad esperti e operatori, nazionali e internazionali, senzsa nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
 

 

Articoli correlati