ICA Milano presenta venerdì 29 novembre 2019 una speciale giornata di sensibilizzazione aperta al pubblico sulle proposte culturali e museali, interamente dedicata alle persone che vivono con l’Alzheimer e a chi se ne prende cura. Questo primo appuntamento inaugura un inedito percorso triennale che ICA dedica all’accessibilità dell’arte e dei musei.

AAA - Arts and Access for All, questo il titolo scelto per l’intero percorso, si struttura come un vero e proprio progetto di formazione che punta a creare sul territorio le competenze necessarie per diffondere attività educative accessibili facendo di ICA il capofila di un approccio differente alla didattica museale. Promossa da ICA e realizzata da L’Immaginario Associazione Culturale insieme a Luca Carli Ballola e Michael Mei, educatori geriatrici, con il patrocinio di AIP - Associazione Italiana Psicogeriatria e Alzheimer Fest la giornata di venerdì 29 novembre 2019 propone una serie interventi e workshop che delineano il contributo che i musei e l’arte possono offrire alla creazione di città e comunità aperte e inclusive nei confronti della demenza.

Nel corso della mattina (dalle 9.30 alle 13.00) una serie di interventi di esperti dei settori geriatrico, educativo e museale, ma anche di familiari di persone che vivono con l’Alzheimer, tracceranno lo stato dell’arte dell’accessibilità del mondo museale e dei luoghi di cultura in generale. Nel pomeriggio, dalle 14.00 alle 17.00, una sessione di workshop approfondirà gli aspetti legati alle strategie di facilitazione e alle esperienze di incontro con l’arte. Seguirà poi un momento di condivisione e confronto. L’incontro è rivolto al pubblico genericamente inteso, ovvero a chiunque abbia un interesse professionale o personale al tema, ed è a ingresso libero previa prenotazione a rsvp@icamilano.it. AAA - Arts and Access for All si inserisce in maniera sinergica nel calendario di attività interdisciplinari che ICA Milano offre alla città e al pubblico, dove condivisione e partecipazione sono le parole chiave per comprenderne l’attitudine.

L’impegno di ICA non si esaurisce, infatti, nella presentazione di esposizioni collettive e monografiche, ma si estende alla promozione di un filone di ricerca sulla storia dell’arte, sulle arti applicate e l’editoria, alla costruzione di un ricco public program con iniziative di approfondimento delle mostre in corso, e allo sviluppo di iniziative education, con il programma ICA Extra che comprende anche la Scuola di filosofia ICA Milano, volta a tematizzare il rapporto tra produzione artistica e ricerca filosofica contemporanea.

 

Articoli correlati