Si è tenuta dal 15 al 17 novembre presso il Museum of Contemporary Art Australia a Sydney la conferenza annuale del Comitato Internazionale per i Musei e le Collezioni d'Arte Moderna (CIMAM), con una partecipazione di oltre 200 partecipanti e la nomina del nuovo Presidente e del nuovo Board. Il Consiglio uscente e i nuovi membri eletti presenti a Sydney hanno nominato Mami Kataoka, Vice Direttore e Curatore Capo del Mori Art Museum, nuovo Presidente. Suzanne Cotter, Direttrice di Mudam Luxembourg-Musée d'Art Moderne Grand-Duc Jean, è stata nominata Segretario-Tesoriere dell'organizzazione. La Presidente uscente, Elizabeth Ann Macgregor Obe, è stata nominata Membro Onorario del Cimam "per la sua dedizione e il suo importante contributo". 

Mami Kataoka, che entrerà in carica dall’1 gennaio 2020, ha dichiarato: "Sono entusiasta di assumere questo ruolo di Presidente del Cimam come primo Presidente non europeo della sua storia. Questo è il riflesso e l'aspettativa del fatto che il Cimam dovrebbe essere una vera e propria organizzazione globale di professionisti dei musei d'arte moderna e contemporanea in tutto il mondo”.

IL NUOVO BOARD

I membri del Consiglio di amministrazione 2020-22 sono: Agustín Pérez Rubio, (Curatore 11° Biennale di Berlino), Ann-Sofi Noring (co-direttore, Moderna Museet. Stoccolma), Bart De Baere (Direttore, M HKA-Museum van Hedendaagse Kunst Antwerpen. Anversa), Calin Dan (Direttore, MNAC Bucarest-Museo Nazionale d'Arte Contemporanea Bucarest), Ernestine White (Direttore William Humphreys Art Gallery. Kimberley, Sudafrica), Eugene Tan (Direttore della National Gallery Singapore e del Singapore Art Museum), Frances Morris (direttrice, Tate Modern Londra), Malgorzata Ludwisiak (direttore Centro per l'arte contemporanea Varsavia), Rhana Devenport (ONZM, Direttore, Galleria d'Arte del South Australia. Adelaide, Australia), Sarah Glennie (Direttrice, National College of Art and Design Dublino), Saskia Bos (storica dell'arte e curatrice. Amsterdam, Paesi Bassi), Suhanya Raffel (direttrice del museo, M+. Hong Kong, Cina), Victoria Noorthoorn (direttrice, Museo de Arte Moderno de Buenos Aires). 

"Il mondo che circonda i musei d'arte moderna e contemporanea è estremamente complesso con contesti diversi", ha evidenziato Mami Kataoka al termine della riunione. "Se i musei sono un'agenzia attiva e trasformativa per riflettere questo mondo che stiamo vivendo, tutti i temi che abbiamo discusso a Sydney durante la Conferenza annuale Cimam, come la decolonizzazione, il nuovo significato della collezione in relazione al mercato dell'arte, la sostenibilità, l'etica e il finanziamento, e l'attività museale oltre l'oggetto, il muro e l'edificio, devono essere discussi continuamente sulla piattaforma Cimam". 

IL CIMAM

Fondato nel 1962, il Cimam (Comitato Internazionale per i Musei e le Collezioni del Moderno) è un'organizzazione affiliata dell'ICOM (Comitato Internazionale dei Musei) che mira a promuovere una rete globale di musei e professionisti museali nel campo dell'arte moderna e contemporanea, al fine di sensibilizzare e rispondere alle esigenze in evoluzione della professione e di assumere un ruolo di leadership sui temi di interesse.