Il 10° convegno annuale dell’Associazione ADI e.V. (Associazione dei Docenti di Italiano in Germania) si svolgerà quest’anno presso l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo nei giorni 22 e 23 novembre. Le giornate di studio e formazione avranno per argomento la produzione orale nella didattica dell’italiano come LS. Le plenarie saranno tenute da Filomena Anzivino e Antonella Mele della DILIT di Roma – che parleranno di correttezza e scorrevolezza, apprendimento tra consapevolezza, emozione e rigore – e Roberto Tartaglione della Scuola SCUDIT di Roma, che affronterà il tema dell’eterogeneità del parlato nell’ottica dell’insegnamento dell’italiano a stranieri.

Il convegno, che si colloca nell’ambito della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, inizierà venerdì 22 novembre alle 14 e terminerà sabato 23 novembre alle 18. Venerdì alle 13 ci sarà la possibilità di iscriversi per coloro che non l’abbiano già fatto in modalità online. Alle 14 poi si darà inizio al Convegno con i saluti della direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Nicoletta Di Blasi, e della presidente dell’Associazione ADI e.V. , Gabriella Dondolini. Alle 14.30 prenderanno la parola Filomena Anzivino e Antonella Mele della DILIT di Roma, che terranno nella biblioteca dell’Istituto una conferenza in plenaria, nella quale sarà presentata una cornice teorica di riferimento sull‘operato dell’insegnante in classe. Operato che deve necessariamente occuparsi di sviluppare sia la scorrevolezza che la correttezza. Dopo la pausa caffé inizieranno i workshops: uno tenuto da Antonella Mele ed intitolato „Interlingua in azione: diminuuire la distanza tra volere e potere“, e l’altro tenuto da Filomena Anzivino , intitolato "La riflessionen in gioco: la correttezza come obiettivo.“ La giornata si concluderá con l’assemblea annuale dei soci.

I lavori riprenderanno poi sabato, 23 novembre 2019 alle 9 con l’intervento di Roberto Tartaglione (Scuola SCUDIT - Roma) che parlerà dell’italiano parlato nell’ottica dell‘insegnamento dell’Italiano a stranieri. Ai workshops del giorno precedente si aggiunge quello di Maurizio Masella, docente presso l’Universitá Roma Tre, che inviterà i partecipanti ad agire nel doppio ruolo di insegnante e studente al fine di acquisire gli strumenti base dell’approccio teatrale nelle classi di lingua.

L’Associazione dei Docenti di Italiano in Germania (ADI Germania e. V.) è aperta a tutti i docenti di italiano e a quanti vorrebbero diventarlo, dagli asili nido alle Volkshochschulen, passando per le scuole elementari, i licei, le università e gli istituti privati. L'associazione, nata dieci anni fa,è attiva nell’ambito della formazione dei docenti, impegnandosi allo stesso tempo a promuovere in ogni sede l’insegnamento dell’italiano e proponendosi come veicolo per far circolare idee, mettere in contatto forze, unire passioni e interessicon l'obiettivo dicoordinare, estendere, completare e arricchire l’offerta formativa nel campo della didattica dell’italiano.

L’ADI organizza incontri e convegni periodici di aggiornamento e formazione su problematiche specifiche nel campo della didattica dell’italiano e diffonde informazioni utili e interessanti su queste tematiche, sia attraverso la pubblicazione di una rivista specializzata, sia attraverso il proprio sito web www.adi-germania.org e la newsletter. L’ADI collabora con tutte le istituzioni, gli enti e le associazioni che in questo ambito perseguono fini comuni.

 

Articoli correlati