Circuit Board Paintings by Eddy Kamuanga Ilunga

L’Unesco invita gli istituti di ricerca professionali, le aziende e le società a presentare una proposta - entro il 28 novembre - per la raccolta e l’analisi dei dati per la terza edizione di Re|Shaping Cultural Policies, la pubblicazione di punta dell’organizzazione delle Nazioni Unite sullo stato dei settori culturali e creativi contemporanei e sulla governance culturale globale. Il rapporto sarà pubblicato nel giugno 2021.

IL RAPPORTO

Il rapporto dell’Unesco Re|Shaping Cultural Policies esamina le attuali tendenze politiche nei settori culturali e creativi, tiene traccia dei progressi nella gestione culturale e mette in evidenza le sfide condivise nei settori politici emergenti. Si tratta di uno strumento unico di monitoraggio e advocacy per l'attuazione della Convenzione per la protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali (2005), ratificata da 145 paesi e dall’Unione europea. Dalla pubblicazione della prima edizione nel 2015, il panorama culturale mondiale è cambiato progressivamente. L’edizione del 2021 del rapporto cercherà quindi di comprendere come i principi della Convenzione abbiano ispirato la nuova legislazione e di evidenziare il loro contributo agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

LE 11 AREE DI MONITORAGGIO

Il rapporto dovrà essere strutturato in base alle 11 aree di monitoraggio della Convenzione: settori culturali e creativi; diversità dei media; contesto digitale; partenariato con la società civile; mobilità degli artisti e professionisti della cultura; circolazione di beni e servizi culturali; trattati e accordi, politiche e piani nazionali di sviluppo sostenibile; cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile; uguaglianza di genere; libertà artistica. Insieme, stabiliscono un punto di riferimento globale per la governance culturale e fungono da bussola per i politici e i professionisti della cultura.

RACCOLTA E ANALISI DEI DATI

Tramite la call, l’Unesco individuerà chi effettuerà la raccolta dei dati, fornirà l'analisi dei dati e produrrà nuove conoscenze relative ai settori creativi secondo gli indicatori e i mezzi di verifica selezionati. Le attività comprendono analisi statistiche, revisione della fonte, aggiornamento dei dati delle precedenti edizioni.

Approfondimenti

 

Articoli correlati