Il Ritratto di Beatrice Cenci di Guido Reni, il Busto di Costanza Bonarelli del Bernini; la Fanciulla in viola di Amedeo Bocchi. Sono alcune delle opere scelte dal ministero dei Beni culturali per celebrare la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite. “La violenza sulle donne può avere tanti volti”, si legge in un post su Facebook del Mibact.

I “volti” scelti dal Mibact sono opere custodite nei più importanti musei italiani. C’è il Ritratto di Jane Morris di Dante Gabriel Rossetti ospitato dalla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea o il Ritratto di Ottavia, sorella di Augusto, a Palazzo Massimo.

 

Articoli correlati