Art Bonus, sponsorizzazioni e fund raising per la cultura saranno al centro di un workshop il 28 novembre alle 15,30 all’interno di Ro.Me - Museum Exhibition, la manifestazione sui musei, sui luoghi e le destinazioni culturali che si terrà alla Fiera di Roma dal 27 al 29 novembre. il titolo del panel è “Le nuove tendenze del mecenatismo: art bonus, sponsorizzazioni di beni culturali, fund raising for art and culture” e raccoglie esperienze e buone prassi italiane ed estere in termini di raccolta di risorse a favore della cultura utilizzando anche strumenti e sviluppi tecnologici e finanziari a supporto degli investimenti in ambito culturale. 

Per Carolina Botti, direttore di Ales Spa che per conto del Ministero dei Beni culturali cura la gestione e la promozione dell’Art Bonus si tratta di “un’occasione importante e positiva per fare il punto sull’art bonus e - spiega ad AgCult - come esso si configura inquadrato in una serie di strumenti e potenzialità a sostegno dello sviluppo e della tutela del patrimonio culturale includendo anche attività come le sponsorizzazioni e nuovi strumenti finanziari”.

L’Art Bonus negli ultimi tempi si sta consolidando sempre di più come strumento utile e utilizzato sul territorio nazionale dopo aver superato quota 400 milioni di euro. E con sempre maggiore attenzione si cerca di dare risposta alle esigenze di ampliamento della norma, tanto che la Commissione Ambiente della Camera ha approvato nei giorni scorsi un emendamento al Dl Sisma, in discussione al Montecitorio, che prevede l’estensione del bonus fiscale anche ai beni culturali danneggiati dalle recenti ed eccezionali ondate di maltempo nei territori di Venezia e Matera, compresi i beni ecclesiastici. Un’attenzione che il ministro Dario Franceschini ha mostrato anche avviando una nuova campagna di pubblicità istituzionale che sta cercando di rispondere all’esigenza di diffusione capillare delle opportunità che derivano dal beneficio fiscale.

L’incontro si terrà giovedì 28 novembre dalle 15,30 alle 17,30 e su questo tema si confronteranno figure professionali del mondo dell’arte e dei beni culturali che hanno lavorato a importanti progetti di mecenatismo a favore della cultura sia in Italia sia all’estero. Carolina Botti (Ales), Chiara Rostagno (MiBACT), Laura Fornara (Compagnia di San Paolo), Alessandra Sartore (Regione Lazio) e Giulia Silvia Ghia (Verderame progetto cultura), Louisa Grasso (The Cultural Broker), Pietro Selicato (Università di Roma La Sapienza), Simone Strummiello (Aon), Francesco Magagnini (Kellify S.p.A) e Michele Muscolo (Fidartis).

Oltre all’Art Bonus, tra i temi che saranno affrontati dai relatori ci sarà spazio anche per la campagna istituzionale “Art bonus – Regione Lazio” che ha vinto il premio Cultura più impresa dedicato ai migliori progetti su scala nazionale di sponsorizzazione e partnership culturale. Oppure l’esperienza di un direttore di museo nel campo del mecenatismo e delle sponsorizzazioni di beni culturali (con l’esempio del Cenacolo a Milano). Ma si parlerà anche dell’assicurazione dei beni culturali o del ruolo delle fondazioni bancarie per la valorizzazione e la protezione del patrimonio storico-artistico e per la promozione dell’arte, come anche di soluzioni innovative in campo artistico e culturale, creando opportunità di relazioni e networking. Infine, si parlerà anche di art advisory e art lending e di nuove tecnologie con Kellify che è una società che ha sviluppato un algoritmo che consente di misurare i mercati illiquidi come arte e collectibles. 

 

Articoli correlati