“Per aver riscoperto l’arte pirotecnica dei grandi architetti rinascimentali, ridando vita alla manifestazione della Girandola a Castel Sant’Angelo e per la maestria nell’arte presepiale che lo ha visto ideatore e realizzatore di uno splendido presepe in stile settecentesco napoletano”. Con queste motivazioni il capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Cultura della Camera, Federico Mollicone, ha consegnato un riconoscimento a Giuseppe Passeri nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio. 

“Finalmente Roma ha un nuovo architetto dei fuochi e delle feste, Giuseppe Passeri ha dimostrato che questa arte può non solo essere rievocata e riscoperta, ma che ha profondi significati e unisce la bellezza alla contemporaneità”, ha commentato Mollicone. 

“A Passeri, architetto dei fuochi di Roma, mi lega una storica amicizia: è grazie a lui che abbiamo ridato vita alla manifestazione della Girandola a Castel Sant'Angelo, come ai tempi di Michelangelo, e in Piazza del Popolo come il Vespignani. Oggi abbiamo voluto conferire, con l'amico Andrea de Priamo, il riconoscimento di Roma Capitale per le sue capacità artistiche e, in particolare, per la maestria, insieme a Eva Antulov, nell'arte presepiale, che lo ha visto ideatore e realizzatore di uno splendido presepe in stile settecentesco napoletano, allestito per la prima volta nella splendida sacra cornice della Cappella Sistina, capolavoro dell'arte umana”.

 

Articoli correlati