Al via l’ottava edizione di Italian Council, il programma a sostegno dell’arte contemporanea italiana. La Direzione generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana del Ministero per i Beni culturali intende infatti supportare la creatività contemporanea italiana attraverso il finanziamento di progetti che prevedono la produzione di opere realizzate da artisti italiani e che andranno ad arricchire le collezioni pubbliche di musei statali, regionali e civici. Il bando ha un budget di 1.300.000 euro con cui potranno essere finanziati tali progetti. 

La domanda di partecipazione al bando potrà essere inviata, con i moduli richiesti, entro il 2 marzo 2020.

CHI PUÒ PARTECIPARE AL BANDO

Le proposte possono essere presentate da musei, enti pubblici e privati no profit, istituti universitari, fondazioni e associazioni culturali, anche internazionali. In particolare, sono accolti con favore i progetti che vedono il coinvolgimento di enti stranieri, istituti di cultura italiani all’estero e manifestazioni culturali internazionali.

Come specificato dal bando, saranno privilegiati i progetti che coinvolgano istituzioni culturali straniere e Istituti Italiani di Cultura all’estero che potranno avvalersi, per l’esposizione dell’opera medesima, di un comodato fino a 10 anni dalla produzione dell’opera. Tra progetti privilegiati anche le manifestazioni internazionali e gli eventi espositivi legati alla nuova produzione dell’artista.

GLI AMBITI DI INTERVENTO 

Italian Council opera su due ambiti di intervento: l’incremento delle collezioni dei Musei pubblici italiani e lo sviluppo di talenti e la promozione internazionale di artisti, curatori e critici italiani.

Per quanto riguarda il primo ambito, le proposte potranno riguardare la produzione, anche in occasione di residenza e/o mostra di una o più opere di un artista italiano vivente e relativa promozione e valorizzazione, o l’acquisizione, promozione e valorizzazione dell’opera di un artista vivente o non più vivente, purché realizzata negli ultimi 50 anni.

Lo scopo dell’azione è incoraggiare e sostenere la produzione italiana di artisti di tutte le generazioni, con particolare attenzione agli artisti emergenti e ai mid-career. Inoltre, attraverso le acquisizioni, il bando permette l’incremento del patrimonio pubblico di arte contemporanea italiana anche con opere prodotte negli ultimi 50 anni. Le opere prodotte o acquisite andranno a incrementare le collezioni di musei statali, regionali, provinciali e civici italiani.

La mission di Italian Council è soprattutto promuovere l’arte italiana a livello internazionale: per questo motivo ogni progetto dovrà necessariamente prevedere – pena esclusione dal bando – una fase di presentazione del lavoro all’estero, attraverso esposizioni, presentazioni o talk in una istituzione pubblica o privata non profit attiva nell’ambito dell’arte contemporanea.

Riguardo alla sviluppo di talenti e la promozione internazionale di artisti, curatori e critici italiani, le proposte potranno riguardare mostre monografiche presso istituzioni internazionali, partecipazioni a manifestazioni internazionali Al fine di sostenere la presenza italiana nelle manifestazioni, progetti editoriali internazionali e residenze di ricerca all’estero.

 

Articoli correlati