Invitalia, in qualità di centrale di committenza per conto del Segretariato regionale Mibact del Lazio, ha pubblicato un bando di gara a procedura aperta per l’affidamento delle Attività di progettazione esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, relative all’intervento di completamento dei lavori di restauro e recupero funzionale degli spazi del Complesso ex Convento di San Francesco a Ripa - nuova sede Iccrom. L’importo dell’appalto è pari a 188.202 euro. L’aggiudicazione sarà effettuata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. I termini per l’esecuzione delle prestazioni oggetto dell’appalto sono quantificati in complessivi 100 giorni naturali e consecutivi, ovvero nel termine inferiore eventualmente indicato dall’aggiudicatario in sede di offerta. Le offerte dovranno pervenire entro il 23 gennaio 2020.

Lo scopo dell’intervento, come più compiutamente definito nel DIP, è quello di realizzare un complesso di opere di manutenzione straordinaria e restauro, di funzionalizzazione e valorizzazione degli spazi interni del piano terra (dove troveranno posto le funzioni di rappresentanza) ed esterni. Gli interventi sono volti al completamento del recupero del Complesso e dovranno prevedere, in sintesi: 1. per i locali interni di biblioteca, sala lettura, archivi, antiquarium, sala didattico espositiva, aree destinate a sicurezza e logistica, spazi di connettivo: -adeguamento degli stessi attraverso il rifacimento di pavimenti e finiture; -progettazione degli impianti elettrici ed idrosanitari da allacciare ai generatori già predisposti -progettazione antincendio; -predisposizione di tutte le misure di prevenzione necessarie all’ottenimento del CPI. E’ previsto inoltre: 2. restauro degli spazi esterni del Cortile del Lavatoio ed del Chiostro Quattrocentesco; 3. restauro degli affreschi situati principalmente nell’ambulacro del medesimo chiostro, nel refettorio e lungo il cortile del lavatoio; 4. allestimento dei locali interni del Piano Terra, con particolare riferimento agli spazi destinati alla Biblioteca, all’Archivio e all’Antiquarium; 5. allestimento degli spazi esterni di accesso alla struttura; 6. risanamento conservativo delle murature esterne del complesso.

L’intervento dovrà essere pianificato in stretta continuità con le soluzioni architettoniche, di restauro, impiantistiche e tecnologiche adottate nella prima fase dell’intervento che ha riguardato il primo e secondo piano del complesso (in fase di realizzazione). L’importo dei lavori oggetto dei servizi di progettazione a base di gara è pari a 2.450.000 euro.

Approfondimenti

 

Articoli correlati