La Galleria Borghese ha avviato una raccolta fondi attraverso l’Art Bonus. Le donazioni concorrono all’acquisto di un’importante opera di Gian Lorenzo Bernini, il "Busto in bronzo di Urbano VIII Barberini", eseguito nel 1658 per il cardinale Antonio Barberini e attualmente di proprietà dei discendenti. Si tratta di un’occasione irripetibile per arricchire la collezione permanente del Museo con un capolavoro di uno dei suoi artisti maggiormente identitari: Gian Lorenzo Bernini.

Il personaggio raffigurato dalla scultura è Urbano VIII, una figura strettamente connessa alle vicende della collezione di Scipione Borghese della quale fu il teorico ispiratore. Così come fu l’ideatore e il commentatore dei temi rappresentati da Gian Lorenzo Bernini nelle monumentali sculture che l’artista realizzò giovanissimo per la Villa Borghese, dove ancora si trovano. L’opera è dunque legata strettamente al luogo che attende di ospitarla.

Oltre che per il suo intrinseco valore storico artistico, l’acquisizione del busto di Urbano VIII costituirebbe quindi una eccezionale circostanza sia per l’importanza dell’artista che ne è l’autore sia per il personaggio che vi è rappresentato e colmerebbe la lacuna, per la Galleria Borghese, di non possedere un ritratto del Barberini assieme a quelli degli altri illustri protagonisti della corte borghesiana. Il costo stimato per l’acquisizione del busto è di 8 milioni di euro. All’opera verrà riservato un posto di massimo rilievo all’interno della collezione e sarà affiancata dall’elenco dei donatori.

 

Articoli correlati