"Oggi abbiamo incardinato alla Camera la nostra proposta di legge, con relatore il mio collega Michele Nitti, che punterà a creare un Sistema nazionale a rete degli osservatori dello spettacolo. L’idea è quella di creare un sistema coordinato fra le regioni, nel quale ciascuna abbia a disposizione un proprio osservatorio". Lo afferma Alessandra Carbonaro, deputata M5S in commissione Cultura.

“Da Nord a Sud vogliamo garantire sostegno, monitoraggio e rilancio delle politiche culturali seguendo i lavoratori dello spettacolo passo dopo passo nei loro progetti, offrendo loro un luogo di confronto, di analisi e di coordinamento, che ottimizzi e valorizzi l’uso delle risorse disponibili -sottolinea Carbonaro -. La nascita di osservatori regionali dello spettacolo del tutto slegati tra loro e rispetto all'osservatorio nazionale ha generato frammentazione e inefficienze. Il nostro obiettivo è invece mettere a sistema le azioni e i fondi dedicati. La norma prevede infatti l’introduzione di livelli essenziali di prestazione così da disporre di un quadro chiaro del funzionamento del settore dello spettacolo dal vivo regione per regione, presupposto per un efficace coordinamento dell’azione sia nazionale sia territoriale”.

 

Articoli correlati