Con l’iniziativa “Museo, lo spazio della memoria”, la Galleria Nazionale dell’Umbria per il quinto anno consecutivo ha elaborato un nuovo progetto di inclusione sociale che prevede una volta al mese incontri con percorsi dedicati al benessere delle persone con disturbi lievi o moderati della memoria e a tutti coloro che se ne prendono cura. 
Martedì 21 gennaio dalle ore 10 alle 12, nuovo appuntamento durante il quale i partecipanti saranno accompagnati di fronte alle opere d’arte accuratamente selezionate, per osservarle e incentivare in tal modo la conoscenza dei vari codici visuali cui farà seguito un’attenta e delicata stimolazione cognitiva attraverso “passaggi comunicativi” che stimolino le persone anziane a raccontare le proprie riflessioni, emozioni e sensazioni.

Successivamente è prevista la restituzione di quanto emerso dagli interventi di tutti permettendo a ciascuno di presentarsi con la propria diversità che viene in questo modo accolta, custodita e difesa. Prima dell’inizio del laboratorio sarà offerta una piccola merenda che consentirà di conoscersi meglio, instaurare rapporti d’amicizia, a conclusione dell'attività sarà consegnato a ciascuno dei partecipanti un quaderno didattico per riportare le proprie impressioni e suggestioni. 

 

Articoli correlati