“Ci rincuora il fatto che, rispetto al Bonus Cultura 18app, il governo si sia impegnato a ripristinare l’intero importo di 500 euro anche per il 2020”. Lo dichiarano Gabriele Toccafondi e Michele Anzaldi, componenti di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera, a proposito della risposta del governo alla loro richiesta nel corso del question time in commissione di prorogare anche al 2020 il bonus cultura 18app. “Attualmente, infatti – continuano - lo stanziamento è di 160 milioni, a fronte di una esigenza di 240. Riteniamo fondamentale che anche chi compirà 18 anni nel 2020 possa usufruire delle stesse opportunità avute dai ragazzi degli anni precedenti. E lo è perché, come dimostrano i dati del Miur, i ragazzi hanno ben compreso l’utilità dello strumento: oltre il 70% dell’importo del bonus è stato speso per l’acquisto di libri. Nel 2019 ben 430mila neo 18enni, ovvero l’85%, ha attivato lo strumento, utilizzandolo in 6400 esercizio convenzionati”. “Almeno a giudicare dall’uso del bonus 18app, i ragazzi dimostrano di essere tutt’altro che bamboccioni o privi di valori ma di saper invece scegliere ed essere consapevoli dell’importanza della cultura. Va anche detto che la misura inventata dal governo Renzi funziona e fa piacere che adesso tutti ne siano convinti, anche coloro che parlavano di regalo elettorale o si stracciavano le vesti parlando di ‘mancia’ ai ragazzini”, concludono.

 

Articoli correlati