“In Italia parlare di turismo significa governare la crescita e puntare sulla qualità”. A dirlo il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini intervenendo oggi al Quirinale nel corso della presentazione del libro del Touring Club Italiano ‘Prendersi cura dell’Italia bene comune’. “Bisogna puntare su un turismo sostenibile, intelligente, in grado di portare ricchezza in Italia e di rispettare la fragilità delle nostre città d’arte, del nostro paesaggio e, contemporaneamente, moltiplicare gli attrattori turistici internazionali per governare la crescita dei flussi che ci attendiamo nei prossimi anni e superare questo effetto distorto per cui alcuni luoghi italiani hanno oggi un problema di sovraffollamento e altri luoghi stupendi non attraggono turismo internazionale”, ha concluso Franceschini.

Presente all'incontro con Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una delegazione del Touring Club Italiano guidata dal Presidente Franco Iseppi e dal Direttore generale Giulio Lattanzi e composta dai Consiglieri Antonio Calabrò, Alberto Castagnoli, Giovanni Frau, Marco Frey, Giuseppe Roma, Claudia Sorlini e dai già Consiglieri dell'Associazione Giuseppe De Rita e Romano Prodi.

 

Articoli correlati