Esulta il M5S per la direttiva approvata dal Cdm, su proposta del ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, di istituire per il 25 marzo la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri.

“Ringrazio il ministro Franceschini per essersi subito attivato per dar seguito alla mozione parlamentare di cui mi sono fatto promotore insieme con la collega Piccoli Nardelli, mozione approvata all'unanimità dalla Camera dei Deputati”, commenta il deputato pentastellato Michele Nitti che ringrazia anche il giornalista Paolo Di Stefano per aver lanciato sul Corriere della Sera questa iniziativa “accolta favorevolmente da studiosi, intellettuali e dalle principali associazioni dantesche, l'Accademia della Crusca, la Società Dantesca, la Società Dante, l'Associazione degli Italianisti, la Società italiana per lo studio del pensiero medievale”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il capogruppo M5S in commissione Cultura alla Camera, Paolo Lattanzio. “Sono orgoglioso e felice di questa iniziativa, che si pone come risultato di un importante percorso realizzato in commissione Cultura, a partire da una mozione a prima firma del collega Michele Nitti, con cui abbiamo chiesto l’istituzione del Dantedì per celebrare Dante Alighieri e l’enorme contributo culturale, poetico, linguistico e storico che questo straordinario poeta ha dato al nostro Paese e alla cultura mondiale”. Ogni 25 marzo, aggiunge Lattanzio, “potremo dar vita e partecipare a una vera e propria festa di cultura, in cui saranno coinvolte le istituzioni culturali e le scuole. Uno stimolo importante per le nuove generazioni, affinché raccolgano e diffondano la preziosa testimonianza della cultura italiana, straordinariamente rappresentata in tutto il mondo da Dante Alighieri”.

“Il sommo poeta è il simbolo per eccellenza della cultura italiana, con la sua Divina Commedia opera unica nel suo genere e inimitabile”, afferma un’altra deputata M5S della VII commissione, Vittoria Casa. “Durante il Dantedì si terranno numerose iniziative culturali, che coinvolgeranno le scuole e tutte le istituzioni che si occupano della salvaguardia del patrimonio letterario e artistico. Chi conserva il passato, costruisce il futuro”.

Su twitter, inevce, la deputata pentastellata Alessandra Carbonaro cinguetta: “E 25 marzo sia! Abbiamo la data del Dantedì. Oggi il Cdm ha dato il via libera alla giornata dedicata a Dante. Grazie al collega e amico Michele Nitti per avere portato a Montecitorio la mozione che ne chiedeva l’istituzione”.
 

 

Articoli correlati

ARTICOLO 9 DELLA COSTITUZIONE

Newsletter settimanale gratuita