“Svilire tutta la politica ad un dibattito sui soldi sta diventando nauseante”. Così Luigi Gallo (M5S), presidente della commissione Cultura della Camera, commenta l’uscita dal Movimento del deputato Michele Nitti.

“Oggi dovremmo solo ringraziare il maestro Nitti, deputato della commissione Cultura e che fino ad oggi con passione ha lavorato per il Paese e per il M5S – afferma Gallo -. In soli due anni la sua passione e il nostro lavoro di squadra hanno garantito un’attenzione enorme sui temi dell'Alta Formazione Artistica e Coreutica con conseguenti investimenti di risorse nel settore in legge di bilancio. Con lui siamo stati promotori della mozione per istituire il DanteDí e sempre con lui abbiamo lavorato per salvaguardare il patrimonio artistico e storico dei conservatori di Italia promuovendo un archivio digitale delle opere e delle testimonianze”. 

“Per questo non posso essere che dispiaciuto per questo distacco del maestro Nitti dal M5S – conclude Gallo -. Diventa sempre più urgente anche in occasione degli Stati Generali lavorare a proposte e fare le giuste riflessioni e i giusti cambiamenti per riportare nel M5S alcune delle professionalità che stiamo perdendo, tutte quelle professionalità e quelle passioni che in questi mesi hanno lavorato per costruire, come ha fatto il parlamentare Michele Nitti”.
 

 

Articoli correlati