Prosegue presso il Parco archeologico del Colosseo la rassegna Ephimera. Dialoghi sulla moda. Il sesto appuntamento si tiene sabato 25 gennaio alle 11.30 in Curia Iulia sul tema “Fenomenologia del dandy”. A discuterne l’artista Luigi Ontani, che da sempre attraverso il suo corpo indaga complessità e ambiguità della natura umana; l’elegante Giuseppe Scaraffia, convinto che la bellezza lo salverà dal mondo si è occupato seriamente di cose frivole e frivolamente delle cose serie, ha scritto una ventina di libri, dal “Dizionario del dandy” a “L’altra metà di Parigi”; Mariuccia Casadio, art consultant di Vogue Italia dai primi anni Novanta, ha innovato la comunicazione sull’arte contemporanea, con servizi mensili monografici o tematici di forte impatto visuale. Ha firmato monografie su creativi di moda, oltre a mostre, libri e cataloghi su arte e stile.

“Nato dalla morte di Dio e dalla vittoria della massificazione, il dandy, l’unico in grado di tradurre l’etica in estetica, è un soggetto stimolante per un’umanità priva di modelli. Chi si sente dandy oggi?” si interroga Scaraffia. “Come nel passato tutti gli insoddisfatti di genio, coloro che si sentono limitati o traditi dalla loro definizione sociale, i delusi dalle speranze rivoluzionarie e i nostalgici di quelle reazionarie. Sono un’élite non riconosciuta, silenziosamente eversiva e intenzionata a non confondersi con la borghesia, né con la bohème artistica. Sono coloro che si rifiutano di soggiacere ai miti della società di massa e preferiscono la solitudine alla resa alla banalità diffusa”.

L’iniziativa – promossa dal Parco archeologico del Colosseo – conferma la vocazione della Curia Iulia, sede del senato della Roma antica, a spazio culturale vivo e designato al dibattito. Questi incontri rappresentano infatti una ulteriore e nuova occasione per rafforzare il legame della città con l’area archeologica centrale, riaffermando la strategia che il Direttore Alfonsina Russo persegue con costanza. Concepiti con questo spirito, gli appuntamenti sono tutti su prenotazione fino a esaurimento posti.

 

Articoli correlati