In arriva a Fontana di Trevi barriere di protezione per tenere i turisti a debita distanza dal monumento senza inibirne la visuale o il rituale lancio di monetine. È la proposta lanciata dal Movimento 5 Stelle al Comune di Roma e trasformata dall’Assemblea capitolina in una mozione approvata. Per la sindaca di Roma, Virginia Raggi, si tratta di “una proposta di buon senso per tutelare uno dei monumenti più importanti e visitati di Roma”.

TREVI COME ALTRE FONTANE

Per “scongiurare polemiche infondate”, spiega la sindaca su Facebook, vuole spiegare bene l’idea alla base dell’iniziativa e lo fa postando anche la foto di altre note fontane romane. “Si tratterebbe - spiega - di una barriera simile a quelle già realizzate per tante altre fontane di Roma, dalla Fontana delle Tartarughe a piazza Mattei alla fontana dei Quattro Fiumi a piazza Navona. È una soluzione che non oscurerebbe la visuale della Fontana di Trevi e consentirebbe il tradizionale lancio di monetine, rito per chiunque visiti la nostra città”.

PIU’ PRESIDIO PER LA PIAZZA

Raggi aggiunge anche che “in questo modo i nostri vigili potrebbero maggiormente dedicarsi al presidio dell'intera piazza, che abbiamo liberato dalle bancarelle che ostruivano la vista, per contrastare la presenza di venditori abusivi. Mi auguro che le soprintendenze ai beni culturali valutino positivamente e rapidamente questo progetto, così da poter vedere presto la piazza di Fontana di Trevi completamente riqualificata”.

 

Articoli correlati