“Musei e siti siciliani assenti dalla top 30 del Mibact. La Sicilia fa parte del Belpaese. O no?”. E’ quanto chiede Daniele Malfitana, presidente del Comitato  tecnico-scientifico per l'Archeologia del Mibact - componente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali e Paesaggistici - in un’analisi pubblicata sul quotidiano La Sicilia, in merito all’attualità dell'autonomia siciliana per una visione unitaria dei Beni culturali.

“Un'immagine falsata in cui la Sicilia resta fuori perché è la sua autonomia in materia di beni culturali che lo impone. Il Parco Archeologico di Agrigento (937.918) occuperebbe il sesto posto, seguito dal Parco Archeologico di Taormina e Naxos (897.620), piazzandosi prima del Museo egizio di Torino. Perché la Nazione deve fare a meno di questi numeri? Quale sarebbe il vantaggio per la Sicilia di stilare una propria classifica per una competizione tra pari della stessa Nazione? Ha senso tutto ciò?”
 

 

Articoli correlati