“Investire in cultura non è solo un dovere costituzionale, politico e morale ma anche una grande opportunità per far crescere significativamente la nostra economia in modo intelligente e sostenibile”. Così il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini che ha rilanciato gli ultimi dati del ‘The Spectator Index’ che vedono l’Italia come paese culturalmente più influente al mondo (https://twitter.com/spectatorindex/status/1223259641330663424?s=21).

“Anche questo dato - ha concluso il ministro - conferma il ruolo di leadership culturale dell’Italia nel Mondo”.

 

Articoli correlati