E’ arrivata a 10mila firme la petizione lanciata negli scorsi giorni da Italia Viva per “difendere ed estendere la 18app”. “Il Bonus Cultura per i 18enni voluto dal nostro Governo è ancora bloccato per i nati nel 2001 ed è stato tagliato per i nati nel 2002”, spiega su Facebook il leader di Italia Viva, ed ex premier, Matteo Renzi. “Eppure è una misura che aiuta ad investire in cultura: 500 euro per libri, musei, teatri, giornali”.

“È assurdo – gli fa eco Arianna Furi, leader di “Millenials” - che i ragazzi nati nel 2001 non possano ancora accedere al Bonus Cultura 18App!”.

LA PETIZIONE

Cinque anni fa, si legge nella petizione, il Governo ha introdotto una card per avvicinare i neo diciottenni alla cultura. Libri, teatro, musica. Questa decisione fu presa come risposta all’attacco terroristico del Bataclan a Parigi: i terroristi uccisero durante un concerto, in un teatro, per spezzare vite umane, terrorizzare i sopravvissuti ma anche per colpire i nostri valori.

La 18App in questi anni ha permesso a migliaia di ragazzi di entrare in libreria, a teatro, nei musei. E noi vogliamo rilanciare e valorizzare questo strumento sempre di più.

Per questo chiediamo al Governo:

1. Di sbloccare la 18App per i nati nel 2001 che stanno aspettando da troppo tempo.

2. Di aumentare i fondi della 18App per i nati nel 2002 visto che mancano 80 milioni nella legge di Bilancio

3. Di allargare l’utilizzo della 18App anche alle versioni premium dei quotidiani digitali perché sempre meno italiani leggono i giornali. E questo è molto triste per la qualità della democrazia italiana.

Sbloccare i soldi che già ci sono, garantire i 500€ anche ai nati nel 2002 e permettere di abbonarsi online ai quotidiani.

 

Articoli correlati