La definitiva ristrutturazione di piazza della Libertà a Trieste non può rimanere sospesa e convivere con la presenza di un edificio ormai fatiscente ed inutilizzabile; una “guerra” tra burocrazie statali e locali non può tenere in ostaggio un'importante opera di riqualificazione di spazi pubblici. Lo dichiara la deputata Sandra Savino (FI) in merito all’abbattimento della sala Tripcovich...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati