“Con questa legge a perdere saranno i lettori”. Dopo l’approvazione oggi in Senato della cosiddetta legge sul libro e la lettura, commenta così, amaro, il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE), l’associazione che da 150 anni rappresenta i grandi così come i piccoli e medi editori e che copre il 78% del fatturato della varia, la quasi totalità dell’editoria scolastica...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati