“Accogliamo con grande soddisfazione l’approvazione del DDL Lettura - commentano Giovanna Barni, Irene Bongiovanni e Carlo Scarzanella, Presidente e Co Presidenti dell’Alleanza Cooperative Italiane Comunicazione -. Un risultato che attendevamo da tempo e che crea le condizioni per un deciso sostegno a tutta la filiera del ‘libro’ nel nostro Paese. Abbiamo bisogno di nuove e buone norme che sappiano invertire la tendenza in atto e che pongono la questione della Povertà educativa tra le più urgenti da affrontare. IL DDL ha un approccio ampio, dalle librerie agli editori, dalle scuole ai territori, prova così ad affrontare in modo sinergico e coordinato un problema complesso”.

La Cooperazione, proseguono, “sarà sicuramente protagonista di tante azioni in questi contesti e diffusamente in tutto  il paese , a partire dalle librerie indipendenti e dalle nostre cooperative editoriali e  giornalistiche, ma anche le tante cooperative che nella front line di musei , biblioteche e aree naturalistiche diffondono progetti e attività di promozione della lettura.  Siamo dunque pronti a giocare un ruolo  propositivo anche nei piani per la lettura, portando attività ulteriori che sappiano attivare tutto il mondo cooperativo, come il progetto #obiettivolettura che dal 23 al 30 aprile vedrà la cooperazione italiana impegnata in azioni, eventi, iniziative di promozione della lettura e dell’informazione. Sono oltre 12 milioni i soci di cooperative ai quali ci rivolgeremo per dire che Lettura e Informazione  sono pilastri della costruzione di un futuro davvero più sostenibile, per tutti”.

 

Articoli correlati