Domenica 9 febbraio, alle ore 10.30, al Museo di San Martino a Napoli, prende il via la terza edizione del progetto “Musamà for familiy – il Museo di San Martino a misura di famiglie”. Questo primo appuntamento vedrà protagonista la sezione "Immagini e Memorie della Città”, che ospiterà il laboratorio "Se le piazze potessero parlare..." a cura di Archipicchia! Architettura per Bambini. L’attività è riservata a un numero massimo di 20 bambini dai 6 ai 10 anni che saranno accompagnati alla scoperta dei dipinti storici raffiguranti le “piazze” della nostra città. 

Sollecitati dalle singolari suggestioni delle piazze di Napoli – forme, miti, leggende – i bambini saranno invitati a realizzare il proprio personale modello urbano e architettonico di “piazza”. L’edizione Musamà 2020, conferma l’appuntamento mensile della seconda domenica del mese, e si arricchisce di altri incontri speciali in occasione di iniziative promosse dal Mibact.  Le sezioni del Museo ospiteranno nuovi laboratori e percorsi dedicati ai piccoli visitatori, con lo scopo di avvicinare le famiglie con bambini alla fruizione interattiva e sempre più stimolante del Museo, attraverso il racconto e attività creative.

In ogni giornata i partecipanti saranno accolti e introdotti dagli assistenti del Servizio Educativo del Museo alla scoperta di un ambiente, di una sezione o di un’opera, ogni volta diversi, che diventeranno punto di partenza per una personale narrazione del museo attraverso attività creative realizzate in forma di laboratorio.

Musamà si è rivelata un’importante occasione non solo per valorizzare gli spazi del museo e il patrimonio che vi è custodito ma per renderli a misura di bambino. È stato avviato, infatti, un percorso culturale che ha coinvolto i bambini e le loro famiglie con una nuova idea di consumo critico e partecipato del museo: ottenendo anche una significativa fidelizzazione dei propri visitatori.

Il progetto, nato nel 2018 su iniziativa della Direzione del Museo di San Martino, da un’idea creativa di Viviana Hutter, autrice e illustratrice di libri per bambini, è a cura del Servizio Educativo; le attività sono realizzate dal Polo museale della Campania in collaborazione con tante realtà operanti sul territorio nel campo della didattica dell’arte, con il sostegno dell’Associazione Amici di Capodimonte.

 

Articoli correlati