L’Agenzia delle Entrate ha firmato la circolare attuativa e pubblicato la guida all’uso del Bonus facciate, il beneficio fiscale del 90% per gli interventi di pulitura, tinteggiatura, recupero e restauro delle facciate esterna degli edifici. “Un provvedimento – ha sottolineato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri - che avrà un grande impatto sul Paese. Città più belle, efficienza energetica, più lavoro nell'edilizia: il rilancio dell'economia passa anche da misure come questa”.

Il Bonus facciate, ha aggiunto il titolare del Collegio Romano, Dario Franceschini, “è una misura coraggiosa che renderà più belle le città italiane, migliorerà l’efficienza energetica e darà un impulso immediato all’economia. Sono sicuro che sarà un successo e che in molti utilizzeranno questo importante vantaggio fiscale, che è uno dei più alti in tutta Europa e che contribuirà a portare decoro e bellezza nelle aree urbane, nelle periferie e nei piccoli centri”. 

Il nuovo beneficio fiscale - introdotto con l’ultima legge di Bilancio dal ministro Franceschini - trae ispirazione da una famosa legge francese (la cosiddetta Loi Malraux) che ha cambiato l’immagine di molte città della Francia. I beneficiari, gli interventi ammessi, l’ambito di applicazione, la cumulabilità con altri incentivi, sono l’oggetto della guida d’uso online sul sito dell’Agenzia delle Entrate e su beniculturali.it.

 

Articoli correlati