Prorogata fino al 26 febbraio la mostra ‘Fumetti nei musei’. Inaugurata lo scorso dicembre dal ministro Franceschini, la mostra all’Istituto della Grafica di Roma ha visto un grande numero di visitatori attratti dalle tavole e dai fumetti realizzati dai più importanti autori di graphic novel italiani per raccontare i musei e i tesori del patrimonio culturale italiano.

Fumetti nei Musei è il progetto del Ministero per i beni e delle attività culturali e per il turismo - in collaborazione con Coconino Press Fandango - nato per raccontare ai ragazzi che partecipano ai laboratori didattici le collezioni dei musei italiani attraverso un linguaggio inedito, quello del graphic novel. 51 musei sono così diventati i set di spettacolari avventure che vedono protagonisti personaggi inventati  o realmente esistiti. Da Pompei al Colosseo, dall’Appia Antica alla Rocca di Gradara, dal Museo etrusco di Chiusi a quello sannitico di Campobasso, dagli Uffizi ai Musei Reali di Torino gli albi della mostra collettiva raccontano attraverso l’arte del fumetto la contemporaneità dei musei italiani, luoghi vivi dove accadono storie incredibili e vivono personaggi affascinanti.

La mostra sarà aperta tutti i giorni gratuitamente fino al 26 febbraio, dalle 9 alle 19 all’Istituto centrale della Grafica in via della Stamperia 6 a Roma.

 

Articoli correlati