Si terrà il 2 marzo all 15 presso la Sala Rossa l'Università di Architettura di Mosca, la conferenza di Elisabetta Fabbri “Teatri e Musei: esercizi di resilienza”, organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura di Mosca in collaborazione con l'Università d'Architettura di Mosca e l'Unione dei restauratori della Russia.

Teatri e Musei che fanno parte del patrimonio storico, sono alcuni tra i luoghi di riferimento di una città: sono più di semplici edifici, essi sono luoghi simbolici in cui la Città si riconosce ed ama.

Restaurare e ristrutturare questi oggetti straordinari significa fare i conti con le esigenze del nuovo e con la memoria non solo dei cittadini in un mondo globale, lo sguardo deve andare oltre, nel rispetto di valori ‘universali’.

Parte dall’incendio del Teatro la Fenice di Venezia un percorso di analisi e riflessione su modi diversi per affrontare e risolvere problemi simili tra ‘uso’ e conservazione: esercizi di resilienza per cambiare mantenendo intatti i valori storici.

Valori e segni che vanno cercati in un processo indiziario: dalla ricostruzione storica si arriva al “progetto” che definisce le metodologie operative più consone alla conservazione e prevede l’introduzione di tutte le innovazioni tecnologiche che ne rendono possibile e contemporaneo il suo utilizzo.

Antico e nuovo, conservazione e innovazione si intrecciano in modo indissolubile, alla ricerca di un equilibrio tra estremi opposti.

Elisabetta Fabbri, architetto, dall’inizio degli anni 90 si occupa di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale. Nominata Commendatore dal Presidente della Repubblica nel 2005 per il progetto e la direzione artistica del restauro del Teatro alla Scala di Milano, già Medaglia dall’European Union Prize for Cultural Heritage/Europa Nostra Awards 2006, opera nei lavori pubblici nel campo dell’edilizia storica e artistica. Membro ICOMOS dal 2016 è specializzata in restauro, ristrutturazioni, adeguamenti funzionali del patrimonio storico ed in particolare di spazi dedicati ad una fruizione collettiva quali Teatri, Musei, Biblioteche. Ha seguito i lavori di importanti teatri d’opera italiani come La Fenice a Venezia, il Teatro alla Scala di Milano, il Petruzzelli di Bari e il Teatro San Carlo a Napoli, il Teatro Comunale dell’Aquila ed il Teatro Piccinni di Bari.

E’ stata Commissario Delegato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri di Governo per la realizzazione del Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze e per i lavori di restauro del Museo degli Uffizi di Firenze.

Sta seguendo la riqualificazione della zona foyer della Galleria Borghese a Roma e fa parte del gruppo di lavoro per il restauro e l’ampliamento della Galleria di arte moderna di Palazzo dei Diamanti a Ferrara.

 

Articoli correlati