La prossima settimana il Consiglio dei ministri dovrebbe licenziare un disegno di legge collegato alla Legge di Bilancio 2020 che interviene su molte materie che riguardano la cultura e il turismo. A quanto apprende AgCult, il ddl dovrebbe essere depositato alla Camera ed essere assegnato la settimana successiva alla X commissione (Attività produttive, commercio e turismo).

Dal Mibact, secondo quanto si apprende, sarebbe stato espresso l’auspicio che l’iter del ddl sia il più rapido possibile (si parla di tempi brevissimi). La maggioranza verrebbe incontro ai desiderata del Collegio Romano riducendo le richieste di audizioni per concentrarsi principalmente sull’attività emendativa al testo. 

Nel disegno di legge sono previste misure per la crescita del settore turistico con particolare riguardo alla tutela del consumatore e della concorrenza, misure a favore delle imprese culturali e creative (recuperando i contenuti della proposta di legge di Anna Ascani) anche con un riferimento specifico ai comuni situati nelle "aree interne", e la delega al Governo per il riordino della normativa vigente per il settore dello spettacolo. 
 

 

Articoli correlati