“Le potenzialità legate al rapporto tra tecnologia e cultura sono immense, ma vanno seguite alcune linee direttrici. A cominciare dall’alfabetizzazione digitale di tutti coloro che gestiscono il nostro patrimonio culturale. Si deve investire sulla formazione digitale del personale, in caso contrario la tecnologia sarà vista come un mostro che toglie posti di lavoro e non come una opportunità”....

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati