“Dobbiamo tutelare l’autenticità dei luoghi. Quando il flusso turistico cresce troppo, rischia di renderli tutti omogenei. Per cui scompaiano le botteghe, le abitazioni private, chiudono forni, frutterie e artigiani e al loro posto arrivano negozi che vendono magliette di calciatori e souvenir tutti uguali. Insomma, si abbassa il livello e si rende più brutta l’Italia”. Lo ha detto il...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati