Sarà Maria Pia Ammirati il nuovo presidente dell’Istituto Luce-Cinecittà. Il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini l’ha designata quale nuova presidente della società pubblica che opera come braccio operativo del Ministero per i Beni e delle Attività Culturali e per il Turismo e che rappresenta una delle principali realtà del settore cinematografico, con una varietà di impegni e attività che si traducono nella più ampia missione di sostegno alla cinematografia e all’audiovisivo italiani. La Ammirati prenderà il posto di Roberto Cicutto recentemente nominato da Franceschini alla guida della Fondazione La Biennale di Venezia. Il consiglio amministrazione dell’Istituto Luce-Cinecittà si completa con la designazione di Goffredo Bettini e Annalisa De Simone.

“Quella di Maria Pia Ammirati è una nomina autorevole per una delle principali realtà del settore cinematografico e audiovisivo" - ha commentato Franceschini aggiungendo "nell’augurarle buon lavoro, ringrazio Roberto Cicutto, ora alla guida de La Biennale, per il grande impegno e la passione con cui ha  rinnovato e rilanciato Cinecittà nel mondo”.

Maria Pia Ammirati

Maria Pia Ammirati è dirigente televisiva, scrittrice e giornalista. Dal luglio 2014 è Direttore di Rai Teche, dal 2016 a maggio 2019 è Responsabile dei Contenuti digital di RaiPlay, dall’agosto 2009 è Vice Direttore di RaiUno con delega sul Day time, dal 2006 è Capo struttura di Raiuno con la responsabilità di Uno Mattina e programmi di approfondimento, dal 2000 è a Raiuno come Responsabile della Segreteria di Rete, poi come Capo progetto della struttura Attualità e informazione, nel 1997 diventa Capo progetto con la responsabilità dei programmi di attualità, nel 1994 lavora alla struttura culturale della Rai, prima Dse oggi Rai Cultura, come conduttrice e autore di programmi come Media Mente, Gorgia, 42 Parallelo, Speciali dedicati alla storia del Festival del Cinema di Venezia, al Festival di Spoleto e alla storia della Scala di Milano e interviste a scrittori e artisti, nel 1992 entra in Rai-Radio Televisione Italiana, dal 1990 al 1992 insegna nei Licei pubblici, fa pratica giornalistica presso quotidiani e riviste.

 

Articoli correlati